Loredana Lecciso vuole querelareRomina Power, lo rivela Oggi nel numero domani, giovedì 8 marzo, in edicola. La bionda è arrabbiata per il post apparso a suo nome sul profilo dell’ex moglie di Albano, quello in cui rivela la dolce attesa della figlia dei cantanti, Cristel Carrisi. Romina lo ha pubblicato lo scorso 3 marzo con la didascalia: “Post interessante”. E ha aggiunto: “Ma come si permette!”. Poi lo ha cancellato.

Loredana Lecciso vuole querelare Romina Power

“Sì è vero. E’ incinta di un maschietto, nascerà ad aprile. Ditelo ai giornalisti, fate girare la foto e la notizia. Io non vi ho detto nulla”, recita il post ‘incriminato‘, quello apparso sul profilo di Romina Power e che ha fatto infuriare Loredana Lecciso che ora vuole querelare la rivale.

La 45enne ha dato incarico ai suoi legali di “porre in essere ogni azione idonea alla tutela dei propri interessi, a tal fine riservandosi di adire tutte le vie legali, sia in sede civile che in sede penale”.

La 66enne avrebbe pubblicato sul suo profilo un post a nome della bionda, ma in realtà falso

Loredana Lecciso non ci sta. Vuole querelare la 66enne poiché “sul profilo del social network Instagram della sig.ra Romina Power è apparso un post a contenuto altamente e gravemente diffamatorio e lesivo della persona e della immagine della sig.ra Loredana Lecciso”.

Sul post in questione, sempre tramite gli avvocati, fa sapere: “Verosimilmente ascrivibile a ignoti, si è esplicato nella divulgazione di notizie false non provenienti dalla sig.ra Loredana Lecciso, con l’aggravante della indebita appropriazione della sua identità”.

Il settimanale si chiede pure come è possibile sia finito proprio sul profilo di Romina. La controparte non ha ancora replicato.

Per commentare è necessario registrarsi, una volta sola, alla piattaforma Disqus tramite e-mail o profilo social (Facebook, Twitter o Google). Se non è confermato l’indirizzo mail, il commento resterà in attesa di approvazione.
Inserendo un commento, l’utente dichiara di aver letto, compreso e accettato il .

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico