Una delle storie trattate nella nona puntata di C’è posta per te è quella di Maurizio e Tina, genitori di tre figli. La posta è per per il figlio maggiore Enzo e per sua moglie Carmela. I due si sono allontanati da Tina e Maurizio. Carmela ritiene di non essere mai stata accettata in famiglia, tempo fa tra lei e Tina ci sarebbe stato uno scambio di gravi insulti su Facebook. Come se non bastasse, Enzo ha litigato col padre. I rapporti si sono definitivamente interrotti a novembre scorso e da allora Maurizio e Tina non hanno più visto né lui né la nuora, e neppure la nipotina. Maurizio prova a parlare ai ragazzi, che hanno accettato il loro invito in studio

Penso di essere stato un buon padre, non capisco come tu abbia potuto cancellarci dalla tua vita. Se tua mamma ha sbagliato, l’ha fatto per troppo amore. Non chiedo altro che essere presente nella vostra vita e in quella di tuo nipote. Carmela, ho cresciuto un figlio bravo, sai che di meglio non poteva capitarti. Ti ho accolto come una figlia, ricordo quando mi chiamavi papà. Sono pronto a chiedere scusa anche sapendo che non ho sbagliato.

Maurizio ricorda che Tina ha recentemente affrontato una dura lotta col cancro. Lei prende la parola e si scusa per le brutte parole rivolte alla nuora: “Voglio fare pace con voi”. Le parole della donna tuttavia non inteneriscono Enzo, che anzi la accusa

Mamma ci trattava male. Ho litigato molte volte in questi 5 anni da quando conosco mia moglie, e sempre con mia mamma. Ho deciso di escluderli dalla mia vita perché l’hanno voluto loro. Per un anno, stavo a 100 metri da loro: sono venuti due volte, sempre a litigare. Non ce l’ho con mio padre.

Tina viene inoltre accusata da Enzo di essere sempre stata troppo possessiva nei suoi confronti. “Sono arrivati a venire sotto casa –  racconta Enzo – a farci delle foto e a metterle sui social. Non so cosa potrebbero fare a nostra figlia. Carmela, la nuora, ritiene che Tina la consideri come un’estranea: “Quando non gli vado bene, mi danno della poco di buono”.

La De Filippi prova a convincere i due ragazzi, nel tentativo di esortarli a dare una nuova possibilità ai genitori, per rifarsi. Enzo è tuttavia riluttante: “Mi hanno cresciuto bene, ma poi mi hanno cambiato strada. Non mi fido più di loro. Mi avete allontanato da mio fratello”. Maurizio ricorda che la moglie Tina è malata di cancro: “Qui non si tratta di perdono, non abbiamo ammazzato nessuno. Hai solo una mamma, che non sta bene ed è in cura. Chiediamo solo una telefonata e di vedere la nostra nipotina, vi faremo fare la nostra vita”. Infine, interviene Tina: “Oggi sono qui, domani potrei non esserci più”. Ma non c’è niente da fare, Enzo decide di chiudere la busta, negando un abbraccio ai genitori.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico