Il trucco c’è, non si vede ma fa male. Il celebre illusionista David Copperfield è finito sotto accusa per un numero di magia, uno dei suoi cavalli di battaglia, realizzato nel 2013. Copperfield coinvolse una decina di persone durante uno spettacolo realizzato presso l’Hotel MCM di LasVegas, per il numero della sparizione all’interno della gabbia. Tra le persone intervenute, GavinCox, che nell’occasione ha riportato un trauma cranico oltre a una serie di danni fisici che gli sono costati più di 400mila dollari in cure mediche. Durante il processo, è stato rivelato che i partecipanti sono venuti a conoscenza del trucco solo al momento del numero.

Cosa è successo

Nel numero di David Copperfield vengono scelte persone a caso tra il pubblico che dovevano “sparire” dal palco per ricomparire dal fondo del teatro. Gli spettatori, che non erano a conoscenza del trucco, si ritrovarono così in un fitto cunicolo ad ostacoli, nascosto sotto al teatro. Una corsa veloce che ha costretto gli spettatori a passare in un luogo pieno di polvere e utensili per dei lavori in corso ed è in quel punto che Cox è caduto riportando le ferite. A difesa dell’albergo, l’avvocato JerryPopovich ha fatto notare che in quella sera anche David Copperfield aveva percorso lo stesso cunicolo per un’altra illusione senza riscontrare problemi. Cox ha comunque chiesto un risarcimento cospicuo per i danni.

Il numero di magia rivelato

E, ora, per David Copperfield c’è la beffa, oltre al danno di un processo, di ritrovarsi a fare i conti con la rivelazione del trucco di uno dei suoi numeri più famosi. Ma non finisce qui. Perché di numeri che hanno a che fare con la sparizione ce ne sono in tutte le varianti nel repertorio di David Copperfieldi, quindi quello dei cunicoli e dei passaggi segreti potrebbe essere un trucco buono per ognuno di questi.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico