Il guru inglese degli avvistamenti ufologici creati in post-produzione colpisce ancora, mostrandoci il filmato di un disco volante che libra davanti ad una cascata di fronte ai turisti. Stiamo parlando di “Section 51”, che avevamo avuto già modo di pizzicare in altre occasioni, assieme al collega “SecureTeam10” che invece si dedica alla decontestualizzazione delle immagini. Le tecnologie oggi a portata di mano permettono di realizzare filmati che in passato sarebbe stato decisamente più difficile e costoso realizzare. Basti pensare al fenomeno esploso su Redditdei “deepfake”, filmati hard dove vengono sostituiti i volti delle attrici porno con quelli di diverse star del cinema. L’intelligenza artificiale permette già di creare illusioni credibili che in futuro metteranno alla prova gli inquirenti nell’analisi dei filmati.

Il disco volante davanti alla cascata

I fatti che il filmato in questione dovrebbero testimoniare si sarebbero svolti in Cina nella provincia di Guizhou. Davvero insolito il fatto che questo genere di contenuti possa superare la ferrea censura del regime cinese, permettendo a un occidentale di carpirli caricandoli su YouTube, senza che nessuno si preoccupi di censurarli. Il lavoro eseguito verosimilmente in Cgi (effetti speciali realizzati al computer) è davvero ben fatto. Il disco volante ad un certo punto scompare in un gioco di ombre molto suggestivo, la videocamera si muove mostrando la coerenza della prospettiva, ma tutto questo succede solo ad un livello superficiale. Sarebbe stato interessante avere una analisi da parte di un esperto, ma in questo caso non è stata necessaria.

Il filmato originale senza disco volante

Grazie alla segnalazione di un utente Scott Brando ha individuato il filmato originale caricato nel 2014, la località è esatta, il filmato è identico, ma il disco volante non si vede. Un dettaglio importante di cui tener conto è il comportamento dei turisti che si vedono sotto la cascata, i quali non sembrano minimamente turbati dalla straordinaria presenza.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here