Lo scenario della tv in pay si scalda. Dopo il retroscena di Fanpage.it circa il calcio ormai totalmente sparito dalla sua promozione e dalla programmazione futura, Mediaset potrebbe chiudere i battenti della sua divisione Premium. Lo dice Dagospia con un flash in cui si spiega che la società della famiglia Berlusconi starebbe creando una Newco in cui mettere asset e dipendenti. La Newco in questione dovrebbe essere acquisita entro dicembre da uno tra i due giganti ancora in gioco: Mediapro, che attualmente detiene i diritti della Serie A, e Sky.

Il calcio smantellato da Mediaset

I Mondiali in Russia, trasmessi in esclusiva su Mediaset, potrebbero rappresentare il “canto del cigno” per il calcio che conta sulle reti Preium. Il caos sui diritti televisivi della Serie A vede Mediaset Premium fuori dalla partita, gli indizi sono da ricercarsi nello smantellamento del comparto giornalistico (anche Sandro Piccinini lascia a fine stagioneanche Sandro Piccinini lascia a fine stagione) ma soprattutto nel nuovo piano di offerte per i nuovi clienti. Come spiegavamo in mattinata, sul sito si può leggere:

Dal 1° agosto verrà sospeso l’addebito relativo alla SerieA 2017-2018 e i clienti continueranno a fruire del servizio Cinema&SerieTV al prezzo di 20€ al mese nell’indisponibilità dei diritti della SerieA. Tutti i clienti con tessera attiva potranno fruire temporaneamente dei canali Sky Sport, Sky Sport HD e Sky Uno visibili sulla piattaforma Premium fino al 1° Luglio e inclusi nell’abbonamento Premium.

I diritti tv della Serie A 2018-2019

Vige grande incertezza circa l’assegnazione del prossimo campionato italiano. Contestati da Sky i termini del bando promulgato da MediaPro, detentore dei diritti, il Tribunale di Milano si pronuncerà a breve sul ricorso. MediaPro, intanto, è stata diffidata dalla Lega e sollecitata al pagamento della fideiussione di oltre un miliardo per l’assegnazione dei diritti.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico