Apple ha annunciato che offrirà un credito di 60 euro a chi ha sostituito la batteria del proprio iPhone 6 o modelli successivi fuori garanzia tra il primo gennaio 2017 e il 28 dicembre 2017. L’erogazione del credito sarà effettuata nei confronti di chi ha effettuato la sostituzione tramite un Apple Store, un centro riparazioni di Apple e un Centro Assistenza Autorizzato di Apple. I 60 euro saranno accreditati sulla carta di credito che era stata utilizzata per pagare il servizio di sostituzione della batteria, o attraverso altri sistemi di rimborso.

Per ottenere il credito, le persone interessate dovranno attendere di essere contattate direttamente da Apple tramite email. La società confida di completare il lavoro di comunicazione entro il prossimo 27 luglio. Chi non dovesse ricevere una email, potrà contattare l’assistenza di Apple a partire da agosto e gli sarà chiesto di dimostrare di avere sostituito la batteria in un centro autorizzato.

L’iniziativa di Apple rientra nel programma annunciato alla fine del 2017 per la sostituzione a prezzi più vantaggiosi del solito delle batterie ormai logore degli iPhone dal 6 in poi, con una spesa di 29 euro invece dei classici 89 euro. La riduzione, in vigore fino a fine anno, è stata decisa da Apple in seguito alle accuse di rallentare volutamente gli iPhone con batterie ormai usurate senza avvisare gli utenti, che quindi potevano ritrovarsi con smartphone temporaneamente meno veloci senza sapere perché. La vicenda aveva rinfocolato le diffuse teorie sulla cosiddetta “obsolescenza programmata”, la pratica – diffusa soprattutto in ambito tecnologico – di determinare la durata di un prodotto in modo da limitarla a un periodo prefissato così da indurre i consumatori ad acquistare la sua versione successiva. Il caso è costato ad Apple iniziative legali di vario tipo e indagini governative da parte di alcuni paesi.

A fine marzo, Apple ha inoltre diffuso un nuovo aggiornamento di iOS, il sistema operativo degli iPhone, che offre informazioni più chiare sullo stato della batteria del proprio smartphone.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico