Madonna di Anguera Profezie

Ci occupiamo spesso di profezie che indicano la fine dei tempi e le possibili sciagure del castigo cristiano. Ci siamo presi un po’ di tempo per analizzare il fenomeno della Madonna di Anguera, con i suoi tre messaggi settimanali fornisce parecchia carne al fuoco.

Tre messaggi alla settimana sono molti tanto che Papa Bergoglio si è sentito in dovere di etichettare il fenomeno (non solo questo anche quello di Medjugorje) come la “Madonna postina” screditandone di fatto la credibilità.

Ci troviamo di fronte ad un fenomeno non riconosciuto dalla Chiesa e di natura molto controversa. Moltissime sono le persone che ci credono fermamente, ma in tutti questi messaggi cosa c’è di concreto? Quando si sono avverate le sue profezie? Vediamole insieme.

Breve storia della Madonna di Anguera

Nell’autunno del 1987 il diciottenne Pedro Régis, residente in una fattoria ad Anguera (Stato di Bahia, Brasile), cominciò ad avere alcune visioni di una ragazza vestita di bianco.

Il 3 ottobre di quell’anno, mentre stava pregando il rosario in famiglia, sentì una voce che lo chiamava all’esterno della casa. Vide una grande luce e la giovane vestita di bianco gli disse: «Non avere paura. Sono la Madre di Gesù. Sono qui perché ho bisogno di te per aiutare i miei poveri figli, che hanno bisogno del mio soccorso».

Il sabato successivo, 10 ottobre 1987, la Vergine dettò a Pedro il primo messaggio pubblico: «Sono la Regina della pace e desidero che tutti i miei figli stiano al mio fianco per vincere insieme un grande male che può abbattersi sul mondo. Per far sì che tale male non accada, però, dovete pregare e avere fede».

Tuttora l’apparizione si verifica tre volte a settimana e Pedro continua a ricevere messaggi in portoghese. Nei primi tempi i messaggi erano più generici, con inviti alla conversione e alla preghiera. A partire dal 2005 sono aumentati quelli con contenuti profetici. Dal 2010 si è manifestato anche un cambiamento nella struttura del linguaggio, che è passato da un futuro indeterminato a un più pressante riferimento al presente.

La prima “prova”

Era il 2 novembre 1991 e il giorno precedente Régis aveva preannunciato un segno che la Vergine avrebbe dato per tutti quelli che non credevano alla sua manifestazione. Di fatto, in quel pomeriggio il giovane Pedro cominciò a scrivere sotto dettatura quello che probabilmente è il messaggio più lungo mai dato in una apparizione: ben centotrenta pagine, nelle quali vennero sviluppati ordinatamente diciotto temi.

A seguire l’evento, durato oltre due ore e mezzo e ripreso anche in un video, c’erano circa ottomila persone, che al termine ascoltarono per altre due ore la lettura del testo, consapevoli dell’impossibilità che il veggente avesse potuto stenderlo in base alle proprie conoscenze, del tutto inadeguate rispetto alle profonde tematiche teologiche trattate.

Madonna Anguera Profezie
Pedro che ogni settimana rilascia i comunicati della Madonna

I titoli vennero proposti direttamente dalla Vergine e ne è stato tratto questo schema sintetico:

1. Introduzione. Esorta a confidare nella sua protezione materna.
2. Amatevi gli uni gli altri. Offre l’antidoto contro l’odio, la violenza e l’egoismo che ci impediscono di amare il prossimo.
3. Meravigliose sono le tue opere, Signore. Presenta il Creatore attraverso il creato, affermando che senza di lui la nostra vita è inutile.
4. Eucaristia, mio Figlio è presente. Conferma la presenza reale di Cristo nell’Eucaristia.
5. Andate per il mondo e annunciate il Vangelo. Si rivolge specialmente ai vescovi e ai sacerdoti, parlando dell’indifferentismo religioso e del matrimonio, esortando a una vita che sia segno della presenza di Dio nel mondo.
6. Dovè la verità? Torna a dirci dove la Verità resta integra, parlando dell’avanzata delle sette e indicandoci le principali cause di tale avanzata, affinché sia combattuta.
7. Non lasciatevi ingannare dalla falsa scienza. Esorta a stare lontani dai falsi profeti, dei quali il mondo è pieno.
8. Vi chiedo fiducia. Le nostre difficoltà sono grandi e la Madonna lo sa bene, esortandoci a fidarci di Gesù.
9. È necessario credere. Tema dedicato alla fede.
10. La vostra testimonianza sincera. Chiede di testimoniare le apparizioni e i suoi messaggi, sapendo che questi conducono all’ideale evangelico.
11. Creati a sua immagine e somiglianza. Ricorda che siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio, ma il peccato ci ha sfigurati, portando l’umanità a ogni sorta di male.
12. La gioia della vostra presenza. Ringrazia coloro che la ascoltano, offrendo il rifugio sicuro del suo Cuore immacolato e incoraggiando a proseguire nella vita cristiana autentica.
13. Madre e Regina della vostra nazione. Essendo Madre e Regina del Brasile, avvisa i suoi abitanti dei molti pericoli che li circondano, parlando loro, ad esempio, degli errati insegnamenti della teologia della liberazione.
14. Cristo è la vostra speranza. La speranza è una virtù teologale, quindi soltanto Cristo può essere la nostra speranza.
15. I segni che vi offro. Spiega il motivo delle sue apparizioni nel mondo e quale ne sia lo scopo.
16. Tutti voi siete uguali. Tratta la questione del razzismo e della schiavitù.
17. Chiedo la vostra consacrazione. Chiede la nostra consacrazione al suo Cuore immacolato, insegnando le parole con le quali consacrarci.
18. La mia obbedienza: la vostra felicità. La nostra vera felicità è possibile grazie al fiato della Vergine Maria nell’annunciazione e durante la sua vita. Racconta fatti sconosciuti, con alcuni dettagli, della vita di suo Figlio Gesù, dall’infanzia fino alla morte sulla croce.

Alcune delle profezie più famose

I messaggi sono prevalentemente una esortazione alla conversione e alla preghiera ed ad onorare i sacramenti. Anche da questa apparizione, come a Medjugorje, viene preannunciato un segno visibile:

«Un fenomeno Straordinario avverrà in Europa. Gli uomini non avranno spiegazione. Quando gli uomini testimonieranno il sorgere della grande luce, sappiate che è prossima la grande battaglia finale. Gli uomini la chiameranno Secondo Sole», «Una luce mai vista dagli uomini sorgerà. Sarà visibile agli occhi umani», «Il grande segno sarà visto da tutti. Una grande croce illuminerà il cielo e tutti gli occhi vedranno. Sarà una grande occasione per tutti di pentirsi e di ritornare al Dio di salvezza e di pace».

La Madonna di Anguera che ci parla del Secondo Sole e di Nibiru! Bè quando è stato annunciato questo messaggio era molto in voga l’argomento, era il 2010 ed il mondo si preparava al fatidico 2012. Ogni giorno su internet approdavano teorie di qualsiasi tipo dell’incombente apocalisse (praticamente come oggi a pensarci bene!).

Altra profezia famosa fu il megasisma del Giappone dell’11 marzo 2011. Così si espresse la Madonna di Anguera: «Un megasisma scuoterà il Giappone e i miei poveri figli avranno da piangere e lamentare. Dolore più grande non c’è mai stato» (20 marzo 2010), «Una grande distruzione si vedrà in Giappone» (17 aprile 2010).

Occorre essere consapevoli che nei messaggi di Anguera sono state citate decine di nazioni e diverse centinaia di località in tutto il mondo, per le quali vengono previsti avvenimenti che in gran parte ancora non si sono verificati. E questo può ovviamente motivare legittime obiezioni a riguardo di una scarsa valenza statistica di tali profezie. Tenendo ben presente questa osservazione, vediamo comunque alcuni dei più significativi preannunci che sembrano essersi avverati.

Le profezie sull’Italia del passato

«Un incidente in Italia causerà sofferenza e dolore ai miei poveri figli» (21 marzo 2009): il 29 giugno 2009 un grave disastro ferroviario avviene a Viareggio, con il deragliamento di un treno merci e l’esplosione di una cisterna contenente gas che provoca morti e distruzione.

«Grida di disperazione si udranno a Messina» (4 marzo 2006): il 1° e il 2 ottobre 2009 la pioggia porta vittime e distruzione nella provincia di Messina, con un fiume di fango e di detriti che travolge paesi, abbatte case, sradica tratti di ferrovia.

«Dalla montagna di Malcesine verrà grande sofferenza per i suoi abitanti» (1 ° aprile 2006): il 2 novembre 2010 il fiume Aril tracima a Malcesine, mandando in tilt il territorio. Numerose case vengono dichiarate inagibili e gli abitanti sono costretti a sgomberarle.

«La morte passerà sul Nord Italia e i miei poveri figli berranno il calice amaro del dolore. Simili sofferenze vivranno gli abitanti della terra dell’Evangelista [cioè il Veneto, N.d.A.]» (13 luglio 2010): il 2 novembre 2010 frane e allagamenti si verificano nel Triveneto, con centoventuno Comuni coinvolti, migliaia di famiglie evacuate e alcuni morti.

«La terra della Regina sarà sorpresa e i suoi nemici faranno grande distruzione» (26 marzo 2005): il 7 luglio 2005 un attentato terroristico, con l’esplosione di quattro bombe, colpisce il sistema di trasporto pubblico di Londra e causa una cinquantina di morti e settecento feriti.

«L’Isola di Madeira sarà devastata» (21 gennaio 2010): effettivamente, il 20 febbraio 2010 c’è l’inondazione a Madeira, con decine di morti.

«Una forza devastatrice attraverserà l’Europa causando distruzione e morte» (7 aprile 2010): il 17 maggio 2010 l’alluvione in Polonia, Ungheria, Germania e Repubblica Ceca si rivela una catastrofe.

«Un fatto spaventoso accadrà in Germania. La morte passerà e i miei poveri figli sperimenteranno una croce pesante» (3 aprile 2010): il 26 luglio 2010, a Duisburg, un concerto di musica rock si trasforma in una immane tragedia, con una ventina di morti e oltre cinquecento feriti.

«Un fuoco causerà distruzione sulla terra del gelo» (8 luglio 2010): ad agosto 2010 Mosca si ritrova immersa in una coltre di fumo e smog, a causa degli incendi che portano il livello del monossido di carbonio a quasi sette volte sopra la soglia e provocano una cinquantina di morti.

«Un fatto spaventoso accadrà in Pakistan» (11 aprile 2010): nell’agosto 2010 l’inondazione in Pakistan si rivela peggiore dello tsunami che in precedenza aveva flagellato l’Estremo Oriente, colpendo quasi quattordici milioni di persone. Alle vittime delle piogge monsoniche, si aggiungono gli effetti mortali delle frane.

«Un gigante addormentato porterà sofferenza e morte all’Africa» (27 febbraio 2010): il 2 marzo 2010, nell’Uganda orientale, muoiono un centinaio di persone per la massa di fango, alberi e detriti franata su tre villaggi dal vulcano inattivo Elgon.

«La Costa Rica vivrà momenti di angoscia» (27 febbraio 2010): il 21 maggio 2010 un forte terremoto scuote il Costa Rica e il 24 maggio successivo erutta ripetutamente il vulcano Arenai, situato nel nord del Paese.

Madonna Anguera Profezie
Spesso i messaggi si scagliano sulla falsa Chiesa che subirà una frattura

E per i giorni nostri prevede:

«La Chiesa subirà uno scisma e i religiosi fedeli a quella tradizionale saranno perseguitati. In Medio Oriente scoppierà una guerra che coinvolgerà Israele e l’Iran. Armi atomiche saranno utilizzate nel suo corso. Un attentato con un’arma biologica avverrà a Filadelfia (Stati Uniti). Il Vaticano sarà attaccato da terroristi. La Russia invaderà l’Europa e arriverà fino a Roma. Una serie di catastrofi, originate da qualche fenomeno cosmico, sconvolgeranno il pianeta».

Il commento di Nibiru2012.it

Rimane il quesito già posto anche per la profezia di Pozzuoli: perchè la Madonna dovrebbe scegliere proprio persone anonime per confidare messaggi così importanti? Ci viene risposto che è proprio quella la volontà di Dio e che non siamo noi a doverne mettere in dubbio l’autenticità. Per quanto riguarda la profezia della ciarlatana su Pozzuoli abbiamo avuto ragione ad essere stra-scettici perchè come avete visto (e fortunatamente) erano tutte panzane.

Perché per la Madonna di Anguera dovrebbe essere diverso? Chiunque con tre profezie a settimana prima o poi azzeccherebbe parecchie previsioni (se poi consideriamo anche il lasso temporale di parecchi mesi), abbiamo letto a fondo l’argomento sia da fonti pro che da fonti contro e ci dispiace per i sostenitori che ci leggono rimaniamo molto scettici.

Attendiamo, come per Medjugorje, il famoso e promesso segno (o segni) lapalissiano che ci farà dire: caspita allora è tutto vero!

Let’s block ads! (Why?)

feed originale: SEGNI DAL CIELO

Powered by WPeMatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here