Andrea Iannone al Pitti Uomo a Firenze si prende i riflettori, ospite nello stand di Comme des Fuckdown. Il pilota 28enne è attesissimo dai fan delle due ruote. Non solo, in tanti vogliono sapere della crisi con Belen. L’argentina ha detto che entrambi si sono presi una pausa, anche se poi i due sono stati avvistati in un locale insieme a Milano e sembra che il centauro la stessa sera abbia dormito da lei… “Della vita privata non parlo” , dice Andrea. Non vuole alimentare i gossip.

Andrea Iannone al Pitti Uomo a Firenze ospite nello stand di Comme des Fuckdown.

Al Pitti Uomo Andrea Iannone si lascia immortalare nello stand del brand che lo ospita. Travolto dalle domande su Belen, alla fine risponde. “Sono sempre molto tranquillo. Non ho mai parlato della mia vita privata, sono sempre stato molto riservato, e continuerò ad esserlo. Va bene che se ne parli, è inevitabile quando una storia coinvolge due persone conosciute. Ma so dare il giusto peso alle voci”, dice.

Il pilota travolto dalle domande su Belen e la presunta crisi con l’argentina

Della vita privata e di Belen al Pitti Uomo non vuole dire nulla Andrea Iannone, alla fine svela solo: “Mi piace farmi dare consigli su come vestirmi, la mattina quando mi sveglio ed esco di casa. Io e Belen facciamo shopping assieme, spesso, e mi piace condividere anche queste cose”.

Tanti i fan accorsi per vedere il centauro ‘special guest’ davanti agli obiettivi

Il ragazzo di Vasto sta per dire addio alla Suzuki. “Sono felice e orgoglioso per quello che mi aspetta”, fa sapere. Poi però aggiunge: “Grandi cambiamenti nel lavoro, in questo caso, non corrispondono alla volontà di apportare grandi cambiamenti anche nella vita privata”. Il riferimento al rapporto con la showgirl argentina 33enne è scontato.

Per commentare è necessario registrarsi, una volta sola, alla piattaforma Disqus tramite e-mail o profilo social (Facebook, Twitter o Google). Se non è confermato l’indirizzo mail, il commento resterà in attesa di approvazione.
Inserendo un commento, l’utente dichiara di aver letto, compreso e accettato il .

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico