Pronti, via. Partono quest’oggi i Mondiali 2018 di Russia con la partita inaugurale Russia – Arabia Saudita prevista per le 17 e con la consueta cerimonia d’apertura, che potremo seguire in diretta a partire dalle 13.40 in chiaro su Canale 5. Dal Luzhniki Stadium di Mosca, un grande evento di musica anticipa quella che sarà la prima partita del Mondiale che si preannuncia essere di non grande difficoltà per i padroni di casa.

Come seguire la cerimonia d’apertura su Canale 5

C’è grande attesa per quello che sarà il primo Mondiale in onda su Mediaset. Il collegamento con Canale 5 parte già alle 13.40 con la conduzione di Giorgia Rossi e i collegamenti con la squadra Mediaset a Mosca: Javier Zanetti e Paolo Rossi. Dopo il match inaugurale, ci saranno interviste a caldo e commenti da studio con Ciro Ferrara, Bernardo Corradi e l’ex arbitro Andrea de Marco al VAR.

La cerimonia d’apertura da Mosca

Il grande spettacolo della cerimonia d’apertura a Mosca, dal Luzhniki Stadium (l’ex Stadio Lenin), prevede la presenza di Ronaldo, lo storico numero 9 della nazionale brasiliana e le esibizioni dal vivo di Robbie Williams (non mancherà “Party like a Russian”) e della soprano russa Aida Garifullina. Sarà una cerimonia molto breve, che dovrebbe durare in tutto circa 35 minuti prima di lasciare spazio al campo. Sarà eseguita nel corso della cerimonia la canzone “Colors” di Jason Derulo, inno ufficiale dei mondiali, così come “Live it Up” cantata da Nicky Jam, Will Smith e Eres Istrefi.

Balalaika, domani sera primo appuntamento

La programmazione Mediaset per i Mondiali prevede come piatto forte anche la componente di intrattenimento. “Balalaika – Dalla Russia col pallone” è il programma di punta in questo senso, con la conduzione di Nicola Savino e Ilary Blasi, con la partecipazione di Belen Rodriguez, Diego Abatantuono, Mago Forest, Alberto Brandi, Ciro Ferrara, Elena Tambini, Giorgia Rossi e Monica Bertini. Si parte domani, dalle 22, dopo Portogallo-Spagna, per uno show che avrà momenti comici e musicali oltre agli highlight del match, in chiave ironica con il commento della Gialappa’s Band.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico