Si chiama DAZN, si pronuncia “dazòn” da uno sleng “in-da-zone”, ed è il nuovo servizio streaming on demand dedicato allo sport di Perform Group, che è il nuovo operatore che è riuscito ad aggiudicarsi un pacchetto di diritti per la Serie A nei prossimi tre anni. L’offerta è questa: 114 partite a stagione, 3 per giornata, da trasmettere sulla sua piattaforma. Il costo? In stile Netflix. Un abbonamento unico da 9.90 euro al mese: il primo mese di prova gratuita e la libertà assoluta di disdire l’abbonamento quando si vuole e senza costi aggiuntivi.

Cosa si può vedere con DAZN

Perform non è nota al pubblico italiano, ma è presente già in diversi paesi del mondo. È proprietaria di piattaforme digitali presenti anche in Italia, tra cui OptaSports e Goal.com. L’arrivo di DAZN nel nostro paese rappresenta una novità assoluta per lo scenario: oltre alla Serie A saranno presto annunciati altri eventi sportivi, tutti fruibili su Smart Tv, Pc, smartphone, tablet e console di gioco. Per quanto concerne la Serie A, DAZN trasmetterà l’anticipo delle 20.30 del sabato tera, il lunchtime della domenica e una partita in programma la domenica pomeriggio alle 15. Anche nei turni infrasettimanali, DAZN trasmetterà comunque 3 partite in esclusiva.

Le parole di James Rushton, CEO di DAZN

Grande soddisfazione per James Rushton, CEO di DAZN, che ha commentato così l’acquisizione dei diritti della Serie A per i prossimi tre anni: “Il calcio in Italia è una vera e propria passione, uno stile di vita. Per questo siamo orgogliosi di lanciare DAZN in Italia offrendo alcune delle migliori partite della Serie A in esclusiva. DAZN nasce con il desiderio di riavvicinare lo sport agli appassionati, dando la possibilità a chi non ha mai potuto sottoscrivere un abbonamento pay-tv di godere di una piattaforma multisport a costi accessibili. DAZN costa solo 9,99 € al mese, con il primo mese di prova gratuita, e la possibilità di disdire l’abbonamento in ogni momento. Con DAZN, i fan potranno finalmente vedere lo sport a modo loro”.

Lo scenario futuro: evitare due abbonamenti

Allo stato attuale, il tifoso che vorrebbe guardare per intero la Serie A dovrebbe essere costretto al doppio abbonamento, perché le tre partite aggiudicate da Perform sono in esclusiva. Probabilmente, Perform proverà ad offrire a Sky i diritti di ritrasmissione, assicurando così alla pay-tv l’intera Serie A, in cambio di qualche partita in più. Anche il presidente di Lega, Gaetano Micciché, auspica che i due operatori si accordino per evitare il problema di abbonamenti multipli.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico