La sera del 13 giugno sono stati annunciati i cinque libri in finale all’edizione 2018 del premio Strega, il più importante premio letterario italiano: la cosiddetta “cinquina”. Tre sono scritti da scrittrici, due da scrittori. Sono quattro tutti romanzi – lo Strega premia la narrativa – e una è una biografia. Due delle case editrici in finale appartengono al gruppo Mondadori, due al gruppo GeMS e una è indipendente, come si dice.

I libri della dozzina, per scegliere per chi fare il tifo o su chi scommettere (cliccando sulle copertine si può leggere la trama):

Il premio Strega viene assegnato ogni anno a un autore o autrice che abbia pubblicato un libro di narrativa in Italia tra il primo aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. I libri della cinquina sono stati scelti tra i semifinalisti della “dozzina” dalla giuria complessiva: i 400 Amici della domenica (cioè i giurati a vita) insieme a scuole, università e 15 circoli di lettura delle Biblioteche di Roma e 200 studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da venti Istituti Italiani di Cultura all’estero. Il vincitore sarà annunciato il 5 luglio.

L’anno scorso il premio è stato vinto da Paolo Cognetti con Le otto montagne. L’ultima volta che a vincere è stata una donna è stato nel 2003: vinse Melania Mazzucco, con Vita.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico