Se innanzi a parole sussurrate dolcemente o al delicato frusciare delle foglie accarezzate dal vento avete sperimentato un intenso senso di piacere e rilassamento, accompagnato da un leggero formicolio che dalla testa si è esteso al collo e alle spalle, siete stati coinvolti in un “orgasmo cerebrale”. Questo termine curioso è uno dei tanti sinonimi del cosiddetto ASMR, Autonomous sensory meridian response, in italiano Risposta autonoma del meridiano sensoriale, una sensazione piacevole e di grande benessere non correlata alla sfera sessuale. Dal punto di vista scientifico il fenomeno non è stato ancora indagato a fondo e non è noto se si tratti o meno di un reale effetto fisiologico. Ciò che è certo è che esso sembra offrire diversi benefici a chi lo sperimenta. Ecco di cosa di tratta.

Cos’è l’orgasmo cerebrale o ASMR

Per orgasmo cerebrale o Autonomous sensory meridian response (ASMR) si intende un insieme di sensazioni piacevoli – come leggero formicolio, rilassamento e calma interiore – scaturiti da una varietà di stimoli sensoriali delicati, di natura visiva, olfattiva, tattile e mentale. Di esempi in grado di innescare un’esperienza di ASMR ve ne sono un’infinità. Fra essi vi sono l’osservazione di un libro sfogliato con tocco delicato; l’ascolto di una voce calma e con tono gentile che sussurra parole confortanti; la meditazione; il suono ritmico delle foglie che frusciano o dell’acqua che scorre; l’ascolto di un musicista che suona determinate note o il tocco leggero di un pennello su una tela. Il termine ASMR è stato coniato da Jennifer Allen, un’esperta di sicurezza informatica di New York.

Le tipologie di stimoli che scatenano l’orgasmo cerebrale

Gli stimoli o ‘trigger’ in grado di avviare un orgasmo cerebrale, come indicato sul sito web ASMR University creato dal professor Craig Richard dell’Università Shenandoah, sono suddivisi in varie categorie. Quelli “Avviati esternamente” come il suono del taglio di capelli o di una voce che sussurra (considerato il miglior vettore per l’orgasmo cerebrale) e i “Trasmessi” alla stregua dei video o i podcast dedicati all’ASMR. Tra quelli “Avviati internamente” ci sono invece gli “auto-stimolati” come la meditazione e del pensiero focalizzato. Gli stimoli esterni possono essere di natura tattile, visiva e uditiva.

Orgasmo cerebrale e scienza

Come indicato, non è ancora chiara l’origine di queste esperienze piacevoli, tuttavia si ritiene che possa essere coinvolta una risposta fisiologica col rilascio di ormoni come la serotonina, la dopamina e l’ossitocina, tutti legati al nostro benessere. Per determinarne l’esatta natura, come suggerisce il professor Steven Novella, direttore di Neurologia Generale presso la Scuola di Medicina della prestigiosa Università di Yale, andrebbero eseguiti esami con risonanze magnetiche funzionali e stimolazione magnetica transcranica, per mettere a confronto la risposta neurobiologica di chi sperimenta ASMR e chi no.

I benefici dell’orgasmo cerebrale o ASMR

Al momento non esistono dati suffragati da studi clinici in grado di confermare i benefici (o eventuali rischi) legati alle esperienze di orgasmo cerebrale. Chi va in cerca di queste sensazioni indica un impatto positivo su ansia, depressione, insonnia, attacchi di panico e stress, grazie al rilassamento e al benessere scaturito dagli stimoli. Tuttavia, secondo alcuni medici come il professor Amer Khan del Sutter Neuroscience Institute, provare a ‘trattare’ l’insonnia guardando video ASMR potrebbe non essere il metodo migliore per ottenere un sonno di qualità, anche a causa della potenziale dipendenza. Secondo lo psicologo Tom Stafford dell’Università di Sheffield, Regno Unito, gli ASMR sono probabilmente reali ma cadono in una sorta di ‘zona d’ombra’, molto difficile da ricercare perché ad esempio non capitano a tutti.

Un fenomeno virale

Gli stimoli ASMR possono essere costruiti ad arte oppure non intenzionali, come i video del pittore Bob Ross, divenuti solo in un secondo momento un vero e proprio ‘biglietto da visita’ per queste esperienze. Sui social network e su youtube sono nati numerosissimi canali e pagine dedicati alle esperienze ASMR. Tra i video di maggior successo vi sono quelli in cui artisti e youtuber sussurrano parole guardando dritti verso la telecamera, facendo finta di ‘accarezzare’ l’ascoltatore. Spesso i protagonisti di questi video simulano dei veri e propri giochi di ruolo, inscenando sedute dal barbiere, in un centro massaggi e altre situazioni in grado di avviare le sensazioni piacevoli dell’ASMR.

[Credit: Ataner007]

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here