Stasera Apple terrà un evento nella propria sede di Cupertino, in California: come di consueto non sono state fornite informazioni ufficiali, ma da diversi anni l’azienda organizza una presentazione in questo periodo per illustrare le sue novità, e soprattutto i suoi nuovi modelli di iPhone. L’evento potrà essere seguito dalle 19 italiane in diretta streaming sul sito di Apple e – per la prima volta – su Twitter. Nelle ultime settimane sono circolate molte previsioni su quello che Apple potrebbe annunciare, e tra le altre cose si è parlato di tre nuovi modelli di iPhone e di qualche altra novità legata ai Mac e agli Apple Watch.

Nuovi iPhone
Lo scorso anno Apple aveva presentato iPhone X, un importante cambiamento dal punto di vista del design e di alcune funzionalità dei suoi smartphone. Quest’anno dovrebbe presentare una versione di iPhone X praticamente identica alla precedente, con uno schermo da 5,8 pollici e qualche modifica interna, probabilmente per rendere ancora più potente lo smartphone. Al modello che già conosciamo, però, se ne dovrebbe aggiungere un altro un po’ più grande e con uno schermo da 6,5 pollici, per chi preferisce smartphone di maggiori dimensioni (sono molto richiesti soprattutto in parte del mercato asiatico). L’aggiunta di un dispositivo più grande, secondo alcuni sarà chiamato iPhone XS Max (e non Plus), potrebbe portare a una lieve riduzione del prezzo per il normale iPhone X.

Apple potrebbe anche annunciare un terzo telefono con caratteristiche simili a quelle degli iPhone X, più colori e uno schermo da 6,1 pollici, ma con un prezzo più contenuto dovuto al fatto di avere una fotocamera posteriore con un solo obiettivo, uno schermo LCD e non OLED ed essere meno potente. Potrebbe costare tra i 600 e i 700 euro, ed essere una sorta di via di mezzo tra gli attuali iPhone X e iPhone 8.

Questi tre nuovi iPhone dovrebbero utilizzare un processore A12, evoluzione dell’attuale A11, soprattutto dedicato a svolgere più rapidamente compiti legati al “machine learning”, nell’ambito dei sistemi per l’intelligenza artificiale. Le fotocamere non dovrebbero subire particolari variazioni e miglioramenti, mentre ci potrebbe essere qualche novità per quanto riguarda capacità delle batterie e loro tempi di ricarica. Il modello da 6,1 pollici potrebbe essere privo di 3D Touch, funzione poco usata dagli utenti e un po’ abbandonata a se stessa da parte di Apple, nell’ottica di mantenere più basso il prezzo del nuovo smartphone.

Apple Watch
Da qualche anno Apple presenta sempre le nuove serie di Apple Watch durante l’evento di settembre, e lo stesso dovrebbe fare quest’anno. I nuovi Apple Watch Series 4 manterranno i due formati finora disponibili, ma grazie a una riduzione della cornice dei quadranti, gli schermi dovrebbero avere dimensioni più grandi. I sensori interni per rilevare movimenti e attività fisica dovrebbero ricevere qualche aggiornamento, in modo da raccogliere dati con più precisione, a cominciare da una funzione per effettuare un elettrocardiogramma. Ci sono ipotesi sulla possibilità che la corona laterale e i tasti fisici degli Apple Watch siano sostituiti da versioni touch, come il tasto “Home” sugli iPhone 7 e seguenti (non è un vero tasto, ma quando viene premuto dà un feedback sensoriale come se lo fosse).

iPad Pro
Apple non aggiorna da diverso tempo gli iPad Pro, la versione più grande e potente dei suoi tablet, quindi l’evento di oggi potrebbe essere il momento ideale per annunciare qualche novità. Si parla di due nuovi iPad Pro, uno con schermo da 11 pollici e un altro più grande con display da 12,9 pollici. Si dice che Apple abbia lavorato molto per ridurre la cornice nera intorno allo schermo, un po’ come ha fatto sugli iPhone X. Dalla parte frontale potrebbe avere rimosso il tasto “Home” sostituendolo con “Face ID”, il sistema per sbloccare il dispositivo tramite riconoscimento facciale.

iOS 12
Sul nuovo sistema operativo per dispositivi mobili di Apple sappiamo praticamente già tutto: è stato presentato lo scorso giugno e non porta grandissime novità, a parte una nuova sezione utile per tenere sotto controllo i tempi di utilizzo del proprio iPhone. Apple aveva annunciato che iOS 12 sarebbe stato disponibile entro l’autunno, dovrebbe quindi annunciare la data per la sua diffusione. L’aggiornamento sarà come sempre gratuito per tutti i proprietari di iPhone e iPad compatibili.

macOS Mojave
Apple annuncerà anche la data di uscita di macOS Mojave, la nuova versione del suo sistema operativo per i Mac. La società ha lavorato per rifinire e migliorare funzioni disponibili da tempo, come quella delle anteprime dei file e per creare schermate. Alcune app tipicamente disponibili su iOS, come Borsa e Notizie, arriveranno anche su macOS Mojave. Altre novità riguardano migliori opzioni per la gestione della privacy e un App Store completamente ridisegnato.

AirPods
Non se n’è parlato moltissimo in queste settimane, ma alcuni ipotizzano che al suo evento Apple presenti anche una nuova versione delle sue cuffie senza fili. Gli AirPods 2 dovrebbero essere resistenti all’acqua (non potrete nuotarci, ma correre sotto la pioggia sì), dotate di una batteria che dura più a lungo e qualche soluzione per la cancellazione dei rumori. Non tutti sono convinti che la nuova versione delle cuffie possa essere già pronta per quest’anno, potrebbero quindi essere annunciate nel 2019.

AirPower
Apple dovrebbe dare qualche informazione anche sulla sua stazione di ricarica wireless per iPhone, Apple Watch e AirPods. L’aveva annunciata un anno fa, dicendo che sarebbe arrivata in futuro, ma non se n’è poi saputo più nulla. Finora i proprietari di iPhone e altri dispositivi Apple se la sono cavata con i classici cavi, oppure con altre basi di ricarica wireless compatibili.

iPhone X / Ricarica wireless

Nuovi Mac
Da tempo si dice che Apple abbia lavorato agli attesi aggiornamenti per i MacBook Air e Mac Mini, tra i suoi computer di maggior successo. Le novità dovrebbero riguardare l’aggiunta di processori più potenti, e che consumano meno, e di schermi con tecnologia Retina. Non è però chiaro se Apple intenda presentare i nuovi modelli già oggi, considerato che di solito preferisce mantenere l’attenzione solo su una tipologia di prodotti, in questo caso i più redditizi iPhone. Per i nuovi MacBook Air e Mini potrebbe quindi essere necessario attendere qualche settimana, fino a ottobre per una presentazione a parte.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico