La conferenza stampa di presentazione di Domenica In, quella nuova a guida Mara Venier che partirà il 16 settembre, ha visto una Rai che ci è andata coi piedi di piombo, grandi aspettative ma senza annunci e premesse troppo ottimistiche. C’è grande speranza che la Venier riesca a bilanciare nuovamente gli equilibri con la concorrente diretta Canale 5, dove Barbara d’Urso ha seminato per anni e da tempo raccoglie in termini di successi. La conduttrice non è una sprovveduta, sa quello che dovrà fare perché tanti sono i ricordi di quei tanti anni spesi ad occupare le domeniche televisive di Rai1. Non a caso parte proprio da quei ricordi, con un pensiero ad un amico che non c’è più:

Ho fatto 9 edizioni ed è successo di tutto. Momenti belli, momenti meno belli. Nella mia mente è rimasta la prima puntata, facevo il cruciverbone, avevo preso quest’impegno. I conduttori erano Luca Giurato e Monica Vitti. Luca Giurato voleva fare giornalismo, Monica Vitti voleva parlare di cinema…. Io dissi: “Ma chi ca*zo conduce?”. Mi dissero: “La fai tu”. Il giorno della prima puntata, ebbi una crisi di panico. Mi ricordo che Fabrizio Frizzi mi mise coraggio e mi spinse in studio, dicendo: “Vai, sei forte!”. Mi ricordo la prima puntata che iniziò con la spinta di Fabrizio Frizzi

E lei riparte da qui, dopo che alcuni anni fa è stata accompagnata alla porta senza un ringraziamento, finendo per reinventarsi a Mediaset, alla corte di Maria De Filippi, trovando nuova linfa e nuovo pubblico: “Oggi sono diventata la zia di tutti i giovani, ho più di un milione di follower su Instagram, mica male per una vecchietta come me”. Ma si tiene ben lontana dal fare previsioni in termini di ascolti, restando ferma su un unico intento: “Fare un bel programma […] La scelta che abbiamo fatto riguarda l’empatia, è la scelta più giusta. E’ una scelta giusta e lecitissima. Questa è la strada più giusta da seguire”. E poi, in riferimento a una delle prime ospiti, Gina Lollobrigida, forse lancia inconsapevolmente una frecciatina alla concorrente Barbara d’Urso: “Mi impegno in prima persona. Spero di fare una Domenica In decorosa. Gina mi ha raccontato delle cose pazzesche”.

Niente ospiti fissi, chiarito il caso Lucarelli

Proprio gli ospiti sono stati uno dei punti critici di questa edizione. Nel cast la Venier rivela che tutti i suoi compagni storici, da Galeazzi a Giurato, si sono proposti per tornare al suo fianco, ma lei, che pure li avrebbe voluti tutti, ha scelto di inaugurare un nuovo corso e, al momento, non ci saranno presenze maschili nel cast. Piccolo passaggio, senza riferimenti diretti, alla questione sollevata da Selvaggia Lucarelli, che in sostanza aveva fatto intendere l’inadeguatezza del cachet a lei proposto. Dice la Venier: “Non ci sono state polemiche. Le polemiche le fanno gli altri. Vorrei evitare le polemiche. Abbiamo contattato degli opinionisti, la richiesta economica è stata alta, quindi non ci saranno opinionisti fissi”. 

Romina Power ospite di Domenica In, la Lecciso a Domenica Live

Ma la prima puntata vedrà subito il primo duello diretto a distanza. Perché mentre Domenica In accoglierà Romina Power, come già annunciato tempo fa, dall’altra parte la D’Urso ha risposto con Loredana Lecciso: “La Lecciso da Barbara D’Urso? Non lo sapevo – dice Mara Venier – Romina è un’amica, la sua presenza era già prevista. Ci sarà anche Al Bano. E’ una cosa che stuzzica, il pubblico va stuzzicato. Se l’avessi saputo prima, avrei chiesto a Romina di venire in un’altra puntata. C’è un’ipotesi su Romina ospite anche in altre puntate. Se Romina si diverte, tornerà”. Sembra avere tutto sotto controllo, Mara Venier, ma quando le chiedono se abbia paura lei non stenta a rispondere a modo suo:

Paura? Mi cago sotto! Sono terrorizzata. Mi sono emozionata quando sono entrata nel camerino delle mie prime Domenica In

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico