Cristina Parodi si è raccontata in un’intervista rilasciata al settimanale ‘Vero Tv’. La giornalista si sta cimentando con un nuovo programma. Dopo il risultato poco soddisfacente della sua ‘Domenica In’, infatti, conduce sempre su Rai1 la trasmissione ‘La prima volta’. Nel corso della chiacchierata è stato sottolineato come alcune sue colleghe siano solite fare ricorso a luci potenti per restituire l’immagine di un viso più luminoso e valorizzare i lineamenti facendo scomparire eventuali rughe. Così le è stato chiesto come mai non sfrutti anche lei il potere delle luci come fanno Mara Venier e Barbara D’Urso.

Le parole di Cristina Parodi

Cristina Parodi ha spiegato di non avere alcun problema con il suo aspetto. È consapevole del fatto che ricorrere “a un armamentario di luci” come le sue colleghe, le permetterebbe di nascondere le rughe. Tuttavia, non ha alcuna intenzione di “apparire come la Madonna”“Eh lo so, si vedono le rughe! Non mi faccio mettere un armamentario di luci come hanno loro, perché la mia faccia è questa e va bene così. Non posso apparire come la Madonna, non mi piacerebbe. Poi effettivamente le telecamere in HD sono impietose, ma pazienza”.

Cristina Parodi esclude un’altra collaborazione con la sorella Benedetta

Cristina Parodi, infine, ha commentato l’esperimento non proprio riuscito della collaborazione con la sorella Benedetta. Un’idea nata con tanto entusiasmo ma che all’atto pratico non ha portato i risultati sperati. La giornalista è dispiaciuta per il tiepido riscontro ottenuto. Ha dichiarato, dunque, di non avere intenzione di ripetere l’esperienza: “Sono dispiaciuta per come è andata, ma non penso che ci riproveremo. È andata male, va bene così. Non vedo il motivo per ripetere l’esperimento”. Nella vita, però, mai dire mai.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico