Apple ha presentato i suoi nuovi MacBook Air e iPad nel corso di un evento speciale organizzato a New York, nella mattina di martedì 30 ottobre (da noi era il primo pomeriggio). Le novità sono state presentate a poco più di un mese dalla presentazione degli iPhone XS/XR e completano l’offerta di Apple per la stagione degli acquisti natalizi, solitamente la più redditizia per l’azienda.

MacBook Air
Un aggiornamento del MacBook Air, il computer portatile più diffuso e apprezzato di Apple, era atteso ormai da tempo: non erano state più presentate nuove versioni del dispositivo da diversi anni. La novità più interessante riguarda l’introduzione di un nuovo schermo di tipo Retina, che offre una maggiore definizione delle immagini e colori più realistici. La cornice intorno allo schermo è stata dimezzata e ha ora un design che ricorda quello dei MacBook. La riduzione della cornice ha permesso di ridurre il volume complessivo del nuovo MacBook Air, mantenendo comunque le dimensioni di 13,3 pollici dello schermo. Il portatile ha inoltre due porte USB-C e un attacco da 3,5 mm per le cuffie, quello classico insomma.

La tastiera è stata aggiornata con un nuovo sistema per migliorare la corsa dei tasti (cioè lo spazio in cui si muovono verticalmente quando vengono premuti), con l’aggiunta di un nuovo sistema di retroilluminazione con un LED per ogni tasto. Il trackpad è più grande del 25 per cento circa ed è stato aggiunto, in alto a destra nelle tastiera, un sensore per le impronte digitali che può essere utilizzato sia per sbloccare il computer, sia per inserire automaticamente le password dei vari servizi online cui si è iscritti. Apple dice inoltre che la batteria dura almeno 12 ore, quindi quanto il modello precedente, seppure quello nuovo sia più potente.

(TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)

Il modello base di MacBook Air con 8 GB di RAM, processore Intel da 1.6 GHz Core i5 e 128 GB di memoria interna costa 1.379 euro e può essere ordinato a partire da oggi, mentre sarà in vendita a partire dal prossimo 7 novembre.

iPad Pro
Apple ha presentato una versione completamente riprogettata del suo iPad Pro, il primo tablet dell’azienda senza un tasto Home, sostituito da un sistema di riconoscimento facciale per sbloccare il dispositivo come già avviene sugli iPhone X/XS/XR. È disponibile in due versioni, una più piccola da 11 pollici e una più grande da 12,9 pollici. Grazie alla riduzione della cornice intorno agli schermi e all’eliminazione del tasto Home, i nuovi iPad Pro occupano meno spazio rispetto ai loro predecessori.

I nuovi tablet utilizzano il processore A12X Bionic sviluppato da Apple, che li rende tra il 35 e il 90 per cento più veloci (a seconda delle elaborazioni) rispetto ai loro predecessori. Sono in effetti molto potenti e pensati soprattutto per chi si occupa di grafica, gestisce molti dati o è appassionato di videogiochi.

I nuovi iPad Pro sono inoltre i primi tablet di Apple a non avere un connettore Lightning, sostituito da un più comune e versatile connettore USB-C come sui MacBook. Questo consentirà di utilizzare gli iPad Pro con un maggior numero di dispositivi, senza particolari limitazioni. La porta USB-C può essere inoltre usata per caricare il proprio smartphone, collegandolo via cavo al tablet.

(Stephanie Keith/Getty Images)

Apple ha anche modificato la sua Pencil, lo stilo da utilizzare per disegnare e scrivere sullo schermo degli iPad Pro. La nuova versione ha un design diverso e ha un sistema per rimanere collegata magneticamente alla cornice degli iPad Pro. Quando viene appoggiata sulla cornice, avvia inoltre automaticamente il processo di ricarica senza fili.

(Stephanie Keith/Getty Images)

I nuovi iPad Pro partono da 899 euro per il modello da 11 pollici e da 1.119 euro per quello da 12,9 pollici. Possono essere ordinati online sul sito di Apple e saranno messi in vendita a partire dal prossimo 7 novembre.

Mac mini
Apple ha infine aggiornato anche il suo Mac mini, altro prodotto molto gradito dagli utenti e che non aveva ricevuto particolari attenzioni negli ultimi anni. La nuova versione può essere personalizzata con processori di ultima generazione Intel di tipo quad-core e può arrivare a configurazioni fino a 64 GB di RAM. Il modello base costa 919 euro e può essere acquistato a partire dal 7 novembre.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico