Dall’inizio di questa stagione i disagi provocati da DAZN per la visione di alcune partite del campionato di Serie A sono stati spesso il leit motiv dell’analisi post-partita. La piattaforma di cui è volto principale Diletta Leotta ha comportato non pochi disagi ai tifosi di Genoa e Napoli per la partita di Serie A andata in scena allo stadio Ferraris sabato 10 novembre (qui il racconto della partita, terminata 1-2 a favore dei partenopei dopo essere passati in svantaggio nel primo tempo). Molti tifosi hanno riversato sui social, prevalentemente con ironia, il fastidio per le difficoltà di fruizione della piattaforma di streaming online. Tante le contestazioni dovuto a un reset improvviso dell’applicazione, blocchi e problemi di definizione dell’immagine.

Facendo una stima approssimativa emerge che la maggior parte degli spettatori abbiano avvertito problemi soprattutto nel corso della seconda frazione di gioco, peraltro caratterizzata da un’interruzione della partita a causa delle condizioni meteo sfavorevoli. Difficile capire se in questa circostanza la questione meteorologica possa aver avuto influenze sul funzionamento della piattaforma.

E non è tutto, perché malfunzionamenti e problemi vari per la piattaforma sono stati riscontrati anche nel corso delle partite di Serie B di questo pomeriggio. Inutile negare che, dopo un’inizio di campionato a dir poco disastroso che andava già a mescolarsi con il mal digerito a cambiare le proprie abitudini di fruizione, DAZN si ritrovi oggi un parziale importante da dover recuperare per aspirare alla fiducia dei tifosi di calcio. Che la novità del calcio in streaming avrebbero portato qualche difficoltà nei primi mesi, era cosa altamente preventivabile. Era difficile pensare che sarebbero state queste le proporzioni.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico