Da settimane ormai, i riflettori del gossip sono puntati su Paola Caruso e Francesco Caserta. La showgirl, ex concorrente dell’Isola dei famosi, è in dolce attesa. Aspetta un maschietto che chiamerà Michele Nicola. Francesco Caserta sarebbe il padre del bebè. Purtroppo, però, i due si sono lasciati e non sembrano essere in buoni rapporti. Il giovane ha deciso di replicare alle accuse dell’ex compagna tramite un comunicato inviato a ‘Pomeriggio Cinque‘.

Le accuse di Paola Caruso a Francesco Caserta

Paola Caruso ha accusato Francesco Caserta di averla lasciata buttandola fuori di casa. Lo ha definito “un codardo” che si lascerebbe spaventare dalla madre. A suo dire, inoltre, l’uomo non si interesserebbe al bebè e avrebbe corteggiato altre donne anche quando era ancora legato a lei. Caserta, dal canto suo, ha sempre negato di essere scappato. Secondo quanto afferma, le cose starebbero in modo nettamente diverso rispetto a quanto sostiene la Caruso. In queste ore, ha deciso di difendersi intervenendo a ‘Pomeriggio Cinque’ tramite un comunicato.

Le dichiarazioni di Francesco Caserta a ‘Pomeriggio Cinque’

Nel corso della puntata di ‘Pomeriggio Cinque’ trasmessa giovedì 15 novembre, Barbara D’Urso ha fatto sapere di aver ricevuto un comunicato nel quale Francesco Caserta chiariva la sua posizione. La conduttrice del programma pomeridiano di Mediaset, ne ha letto un estratto. Caserta ribadisce di non essere fuggito dalle responsabilità. Al contrario, avrebbe anche provato a ricucire il rapporto con Paola Caruso:

“Voglio ribadire di non essere fuggito da nessuna responsabilità, ho soltanto posto termine a una relazione nel corso della quale ho provveduto a ogni esigenza della mia compagna, animato da nobili sentimenti. Relazione naufragata a causa di una insanabile incompatibilità caratteriale che ha minato il rapporto fino a esaurirlo. Nel superiore interesse dettato dalla gravidanza della signora Caruso, non mi sono sottratto neppure a un tentativo di ricomponimento senza tuttavia esserci riuscito”.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico