“Buona notte e buone botte”. Ci salutavano così Johnny Gomez e Nick Diamond, i telecronisti del popolare cartoon in plastilina “Celebrity Deathmatch”, che ritornerà ufficialmente con nuovi episodi l’anno prossimo. Realizzato con la tecnica del claymation, lo show è andato in onda dal 1998 al 2002 e dal 2006 al 2007. Sarà prodotto da Ice Cube con la sua azienda, la CubeVision, in collaborazione con il creatore della serie Eric Fogel. Chris McCarthy, presidente di Mtv, ha dichiarato: “Siamo davvero eccitati di espandere la nostra partnership con Ice Cube e la sua CubeVision, reinventando così un prodotto adorato dai fan. Deathmatch è stato il meme prima dei meme ed è rimasto un argomento sempre caldo sui social media. Esorcizzeremo la retorica della cultura pop nel luogo più appropriato: il ring”. 

La storia di Celebrity Deathmatch

Realizzato in claymation con pupazzi animati, la struttura degli episodi è sempre stata molto semplice. Una durata di 20 minuti per tre incontri con i primi due concorrenti introdotti subito all’inizio dell’episodio e dell’ultimo, considerato il “Main Event”. Con Celebrity Deathmatch torneranno anche gli iconici personaggi che commentavano i sanguinolenti e fantasiosi scontri a cominciare dai due presentatori, Johnny Gomez e Nick Diamond che chiudevano sempre con la frase di rito “buona notte e buone botte”. Un altro personaggio ricorrente è stato l’arbitro Mills Lane, anche lui con il tormentone “Dateci dentro!”. Poi c’era Stone Cold Steve Austin, il wrestler che ha accettato di apparire nello show doppiandosi da sé. Il suo ruolo era quello di commentatore tecnico. In sei stagioni sono stati prodotti in tutto circa 97 episodi. Tra i match storici quello tra Ricky Martin e Marilyn Manson (in video), quello tra Roberto Benigni e Benito Mussolini e quello tra Christina Aguilera e Britney Spears mentre erano al massimo della loro fama.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico