Antonella Clerici non poteva esimersi da un ricordo delle vittime di Corinaldo, la località marchigiana dove, la scorsa notte, sono morte sei persone durante il concerto di Sfera Ebbasta. La conduttrice di “Portobello” ha aperto l’ultima puntata di questa edizione del programma dedicando un pensiero sincero e commosso ai parenti delle vittime e a chiunque stia soffrendo per questa tragedia. Nell’anteprima Antonella Clerici ci ha tenuto a precisare per quale motivo, nonostante il lutto di questa giornata, di concerto con gli autori e la Rai si sia scelto di andare ugualmente in onda:

Morire per una festa, per una passione come la musica, che è gioia, condivisione, stare insieme, mi pare ingiusto, perché quei ragazzi sono come i nostri figli. Fare intrattenimento in questi momenti è molto difficile, ma in accordo con l’azienda ci proveremo per portare un po’ di conforto, senza ipocrisia, ma con il massimo rispetto.

Approfondimenti Tv sui fatti di Corinaldo

Nel corso dell’intera giornata le varie reti televisive hanno dedicato momenti di approfondimento rispetto ai fatti tragici verificatisi ieri a Corinaldo, raccontando la storia delle vittime e fornendo i primi aggiornamenti rispetto alle dinamiche dell’incidente e alle indagini delle forze dell’ordine, che in queste ore stanno lavorando per far emergere le responsabilità.

Tragedia di Corinaldo, cosa sappiamo

Col passare delle ore inizia a farsi sempre più chiara la dinamica dell’incidente, innescato con buona probabilità da uno spray al peperoncino spruzzato in sala, che avrebbe provocato l’immediata e caotica uscita delle persone dalla sala della discoteca Lanterna Azzurra. La cui capienza è di circa 460 posti, mentre i biglietti venduti sono stati oltre 1450. La conferma arriva direttamente dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in visita a Corinaldo, teatro della tragedia in cui hanno perso la vita 6 persone, tra cui 5 minorenni. Qui potete seguire tutti gli aggiornamenti sulla vicenda.

Let’s block ads! (Why?)

Powered by WPeMatico